mercoledì 26 settembre 2012

Pinterest e il traffico verso i blog

Il traffico inteso come flusso di visitatori che arrivano al mio blog direttamente da Pinterest.
Analizzando le statistiche dell'ultimo mese ho scoperto che alla fine è successo quello che i siti che si occupano di tecnologia e social network danno da tempo come dato di fatto: utilizzando Pinterest in modo saggio se ne può fare uno dei referral principali per il proprio blog o sito internet. E infatti così è successo, e a settembre Pinterest è diventato il secondo referral per il mio blog dopo Google, scalzando con decisione Facebook

Pinterest referral
.
Dunque Pinterest non è solo un divertente passatempo, ma uno strumento potente di diffusione delle proprie immagini, o della propria immagine. Io la intendo in entrambi i modi. Attraverso le mie boards passano i miei gusti, alcuni miei interessi, aspetti della mia personalità che esprimo poi anche nella creazione dei miei oggetti. Per chi ha un brand è vitale in questo momento dare ai potenziali clienti (o ai clienti già conquistati) la possibilità di un approccio più diretto e personale. Questo tipo di rapporto più personale è una caratteristica delle strategie di marketing contemporanee (in particolare per chi fa personal branding): sviluppato attraverso la presenza su Facebook (dove il dialogo costante coi potenziali clienti/followers/likers è stimolato e portato avanti quotidianamente sulle Fan/Business Pages) o Twitter e su altri social network come Pinterest, che puntano tutto sull'immagine.

Pinterest pin for Beads and Tricks
Curiosi di sapere chi vi ha pinnati?

Qualche tempo fa si era tentato di far parlare italiano a Pinterest. Io sono dell'avviso che Pinterest, come tutto il web, parli la propria lingua (intesa come idioma ma anche come insieme di regole che permettono l'espressione e la comprensione reciproca). Se si vuole creare e poi consolidare la propria presenza su un canale specifico, bisogna imparare a parlare quella lingua e, ancora meglio, a farla propria. Diverso è il discorso se ci interessa soltanto divertirci e passare piacevolmente il nostro tempo pinnando le cose che ci piacciono. Ma se il nostro intento è far si che le nostre immagini si diffondano in maniera corretta, e questo generi traffico utile per i nostri blog, è indispensabile seguire alcune regole.

La prima: cercate di controllare voi il modo in cui le vostre foto approdano su Pinterest, inserite il bottoncino Pin It sotto ad ogni post. In questo modo potrete decidere quale immagine del post privilegiare, inserire una descrizione precisa ed eventualmente inserire all'interno della descrizione delle parole chiave.
La seconda: firmate sempre le vostre fotografie. Più si diffonderanno più c'è la possibilità che altre persone non linkino correttamente alla fonte, almeno attraverso la firma sulla foto sarà possibile per i più volenterosi risalire a voi.
La terza: cercate di scrivere una descrizione semplice ma accurata di chi siete e di cosa fate. E' il vostro biglietto da visita insieme alle vostre boards e alla loro coerenza.
~ La quarta: controllate spesso chi vi pinna, e al contempo quali siano le vostre immagini più pinnate. Per fare questo vi basterà digitare nella barra degli indirizzi del vostro browser:
http://pinterest.com/source/beadsandtricks.blogspot.it
La quinta: scrivete sempre correttamente in inglese le descrizioni dei vostri pin. Questo incoraggerà il repin da parte degli altri utenti, ma anche il dialogo. Se usate la lingua più diffusa assicurerete maggiore diffusione ai vostri contenuti, e permetterete anche a un pubblico molto più vasto di conoscere voi e il vostro lavoro.
La sesta: cercate di essere originali nella scelta degli argomenti, e nelle descrizioni. Le boards più di nicchia sono sorprendentemente popolari.
La settima: commentate e cliccate like sui pin delle vostre immagini. I risultati delle ricerche su Pinterest premiano le immagini che hanno più like e più commenti, quindi non è solo un modo carino per ringraziare chi aiuta a diffondere il vostro lavoro, ma anche per renderlo più visibile.
La solita: linkate sempre correttamente le vostre fonti. Il link DEVE sempre portare alla fonte originale della foto, cioè il post (e non la home page, o un qualunque tumblr, o la ricerca immagini di Google) dove l'immagine appariva per la prima volta.


14 commenti:

knitting bear ha detto...

Da totale neofita di pinterest non posso che ringraziarti! Purtroppo il tempo da dedicare a questa risorsa è scarso e le difficoltà legate alla necessità di essere corretti con i link mi hanno un po' bloccata, devo ammetterlo. Cercherò di rimediare : )

Valentina ha detto...

mi manca il pin sotto alle mie foto :))... vedi non me lo ricordavo... al solito se non ci fossi tu :))

kosenrufu mama ha detto...

cara grazie per questi consigli PREZIOSI!!! un abbraccio

airali ha detto...

quoto parola per parola! "la solita" mi ha fatto proprio ridere :D
buona giornata!

Cri ha detto...

ottimi consigli ;) baci

ultimanotte ha detto...

Bellissimo post e molto utile|
grazie

Faccio cose knit vedo gente ha detto...

Proprio vero!!!
Il potere delle immagini :)

robe da gatti ha detto...

Bellissimo e utilissimo post. Grazie Alessia! Un saluto, silvia

Claudia ha detto...

Proprio ieri, cercando altro su Pinterest, mi sono imbattuta sulla board di una ragazza americana che aveva una marea di immagini prese dal tuo blog. Sono stata contenta per te e ho pensato che, se usato bene, Pinterest è un ottimo strumento per farsi conoscere.
Sono d'accordo con tutto ciò che hai scritto, anche se io non uso Pinterest per questo motivo, ma semplicemente per catalogare le immagini che mi piacciono. In generale, se anche un'immagine mi piace tanto, ma proviene da Tumblr o da Google immagini e non riesco a risalire alla fonte originaria, non la "pinno" (mamma, che brutto questo termine!). Inoltre scrivo la didascalia sempre in inglese e la scrivo io, non prendo per buona quella che ha scritto la persona prima di me (non sopporto chi invece non ha voglia di perdere 2 secondi del suo tempo per scrivere un pensiero suo, sotto l'immagine e copia senza neppure sapere cosa ci sia scritto!)

Monica Fe ha detto...

Alessia cara, approdo nel tuo meraviglioso blog con riconoscenza, per tutti i consigli preziosi che dispensi! Non ho ancora nessun blog, come ben sai e dunque Pinterest è per me puro divertimento, un universo coinvolgente di immagini e ispirazione. Ti abbraccio forte, Monica indaco.

elena fiore ha detto...

Ma il tuo, di bottoncino PIN, sotto al post, dov'è che non lo vedo ?
O son diventata tutta cecata :-))) ???
Buona serata e Pin Pin !!!
e°*°

Michela ha detto...

Da Pinterest addicted, frequentatrice del tuo sito e cliente (ancora indosso degli splendidi orecchini realizzati da te) è un vero piacere seguirti anche lì...vado subito ad esplorare le tue boards!!!

candylo ha detto...

Articolo illuminante, sono riuscita a capire perchè Pinterest è diventato così famoso,prossimamente mi sà che lo provo...ancora complimenti per i tuoi lavori, saluti

Marco Magro ha detto...

i lavori in rame sono proprio belli!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails