lunedì 17 settembre 2012

Il racconto della Patata, parte seconda

Un racconto per immagini, un racconto di emozioni e di gratitudine.

Oreno di Vimercate (MB)

Il cielo tersissimo di sabato mattina, i colori vibranti del verde della campagna orenese, la luce che inonda le strade, l'aria frizzante che ci accompagna mentre montiamo tutto e ci accingiamo a vivere questo secondo fine settimana di Sagra. Mi soffermo a guardarmi intorno e mi colpisce un che di romantico e di gioioso nelle strade che intorno a noi si animano, le grandi tende bianche che si aprono, le attese per una lunga giornata di lavoro, le facce. Alcune già stanche magari per un lungo viaggio, altre sorridenti, altre ancora furbe, alcune persino già arrabbiate...

collana turchese e rameSpilla da scialle in rame e foldforming

La scorsa settimana ho lavorato ad alcune cose nuove, ma non sono riuscita a fotografarle. In questo periodo sono sempre indietro per qualcosa, così quando finisco di sistemare la mia parte di esposizione cerco di rimediare. Chissà perchè immagino già che saranno proprio quegli oggetti nuovi ad attrarre l'attenzione!

Oreno di Vimercate (MB) Villa Gallarati Scotti

Ora di pranzo di sabato: io e Luca scappiamo dal banchetto per fare un giro veloce per le vie di Oreno. Con le nostre macchine fotografiche in mano e i nostri occhi curiosi setacciamo i banchi degli altri espositori, incontriamo altri sguardi appassionati come i nostri: bellissimi vetri artigianali, ceramiche raku dai colori intensi, magnifici lavori di carta, altri bijoux in materiali diversi dai nostri che ci colpiscono per la cura nella realizzazione, l'esposizione fresca, lo sguardo appassionato di chi li crea. E il giro diventa lunghissimo, ci fermiamo a chiacchierare, a ridere, a scambiare opinioni con altri creativi... è uno degli aspetti più belli dei mercatini.

Oreno di Vimercate (MB), mostra medievale

Per le vie di Oreno si può anche incontrare un bellissimo monastero dalle antiche mura, e all'interno una piccola mostra di costumi, armature, armi e oggetti del lontano passato.

Sagra della Patata di Oreno 2012

La stanchezza comincia a farsi sentire... queste giornate finiscono così, a lume di candela, ma illuminate da moltissime soddisfazioni, incontri e sorrisi.
Grazie di cuore a Luca che ha vissuto insieme a me questa esperienza, compagno impagabile, preciso, attento. E grazie a chi è venuto da lontano o da vicino, solo per incontrarmi. A chi si è portato a casa una delle mie creature, a chi ci ha fatto i complimenti per il nostro lavoro, a chi è soffermato a conoscerci, a chi ha mostrato disponibilità, alle persone che abbiamo conosciuto e che speriamo di incontrare di nuovo molto presto.








3 commenti:

Grazia ha detto...

In questi ultimi anni Oreno ha subito una magnifica trasformazione siamo venuti ieri pomeriggio, la folla era immensa e l'atmosfera davvero magica. Le sagre sono una tradizione tutta italiana e se sono fatte bene sono una meraviglia e le bancarella danno davvero quel qualcosa in più.
Buona giornata

iaia ha detto...

Leggere i tuoi resoconti mi fa sognare credimi...girare per i mercatini e parlare,condividere la propria passione con chi capisce e si emoziona insieme a te credo sia un regali imoagabile...ora irraggiungibile per me..grazie per la condivisione.buon lunedì.

Uapa ha detto...

Che bello e quanto entusiasmo :-)
Anche io, quando espongo qualche nuova creazione, mi aspetto sempre che attiri l'attenzione più delle altre :-D
E quante belle foto che vedo, la parure in verde è bellissima!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails