venerdì 4 marzo 2011

{Lo sapevi?}: piccola anticipazione sulle pietre dure

La rubrica sulle informazioni tecniche non è sospesa, purtroppo gli impegni portano sempre verso direzioni diverse, ma io ci tengo moltissimo a questo appuntamento quindi oggi vi do' una piccola anticipazione su un argomento che tratterò presto, i vari trattamenti che subiscono le pietre dure.
Da quando ho cominciato a creare bijoux ho cominciato ad interessarmi anche all'ampio mondo delle pietre dure, o pietre semipreziose. La mia conoscenza è superficiale e si limita per lo più alle pietre che uso maggiormente, delle quali cerco di sapere sempre il più possibile. Capita spesso che i venditori ti diano delle informazioni molto sommarie, e non di rado errate, perciò bisogna sempre cercare oltre e crearsi una personale base di conoscenze con cui valutare anche le eventuali "sole" che ci possono rifilare. Personalmente non scelgo le pietre in base al grado di perfezione, anzi, in genere sono affascinata più dalle imperfezioni, mi colpisce un colore o un'amalgama di colori come nelle pietre montate in questi orecchini, vendutemi per sodalite (!!) ma in realtà tutt'altra cosa (lapidalite, scoperta attraverso la rete!).


La maggior parte delle pietre che si trovano facilmente in commercio (più sono a basso costo più la probabilità è alta) subiscono dei trattamenti. Molte sono ricostituite, in pasta, irradiate, colorate. Un ottimo esempio per capire di cosa stiamo parlando è il turchese.
In queste interessanti pagine fornite da FireMountain Gems potrete farvi un'idea di cosa acquistate quando vi vendono il "turchese".

Proprietà del turchese
Guida all'acquisto del turchese

E in più questa panoramica molto completa da parte di una delle più importanti aziende americane di componenti per gioielleria, che ha fatto dell'onestà su ciò che tratta una bandiera, anche a costo di perdere clienti:
Turchese da Rings&Things

Altre risorse sulle pietre dure:
Chart su Softflex
International Gem Society
Indice delle pietre dure da Rings&Things

6 commenti:

Anna ha detto...

Adoro le pietre dure! Grazie per la tua rubrica

Magike Mani ha detto...

All'ultima fiera Creattiva a Bergamo c'era uno stand che vendeva pietre dure favolose...avevano prezzi esorbitanti ma il tipo che le vendeva era davvero esperto e mi ha spiegato la storia del Turchese e della Pasta di Turchese....adoro le pietre dure ma grazie a te e a tutti i tuoi post "sollecitanti" non mi fido più del nome che viene dato alle pietre dai venditori...vado sempre a vedere se la pietra è quella giusta... vado a vedere i link e intanto aspetto il resto...
ciao Grazia

clem ha detto...

La mia conoscenza delle pietre si limita solo alla forma di quelle che raccolgo sulla spiaggia per dipingerle, quindi trovo molto interessante questa rubrica, grazie!

Perline e bottoni ha detto...

Quante "sole" si prendono e involontariamente si rischia di dare... Col tempo si impara, soprattutto confrontando le informazione che arrivano da più parti. Grazie, come sempre, del tuo prezioso lavoro.

Ila ha detto...

Tesoro! ^^___^^
Si vede che siamo nate lo stesso giorno, eheheh!Telepatia!
Se guardi su mio blogghino, alla Pagina PIETRE trovi una rubrica inerente.
Domenica ne parliamo un pò ;)

Bacetti
Ila

FascinationStreet ha detto...

mi piace questa rubrica, imparare qualcosina su come riconoscere le pietre lo trovo utile...e mi interessa molto!
ciao!
barbara

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails