lunedì 13 aprile 2015

Formare il metallo a martello

Qualche tempo fa ho scritto su Facebook che "Arrotolare è banale. Formare a martello è qualcosa di indescrivibile". Tra le due cose passa una differenza enorme, anche estetica, oltre che di processo creativo e di tempi di realizzazione. Sto imparando a utilizzare sempre di più questa tecnica, e ad ogni oggetto che finisco provo una grande soddisfazione. Perché le forme, le curve, le volute che si ottengono lavorando in questo modo sono meravigliose, vere, emozionanti. La tridimensionalità che si ottiene è sempre morbida, sempre naturale, e indeformabile.

Orecchini forgiati a mano in rame a spirale e gancio in argento
Seguire con lo sguardo la lastra di metallo che si incurva man mano che la lavori, spingerti fin dove il metallo ti consente e oltre, perdere ore per trovare il volume giusto, la curva perfetta, il movimento che cercavi. E' davvero qualcosa che non so descrivervi, perché lo provi solo se senti il materiale con cui lavori, solo se umilmente cerchi di imparare a conoscerlo e ad assecondarne la natura.

Orecchini in rame e argento 925 forgiati a mano, shell-forming
Le diverse angolazioni di questi orecchini nelle foto rendono abbastanza bene l'idea del movimento e del lavoro, i segni del martello sono tutti assolutamente percepibili e questo per me è il valore aggiunto, la cosa a cui non rinuncerei. La luce vi si riflette sopra, e un semplice oggetto acquista vita.




2 commenti:

iaia ha detto...

e poi sembrano così perfette anzi mi correggo sono perfette...una meraviglia nelle tue mani!

Alessia Spalma ha detto...

Stefania grazie di cuore :)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails