venerdì 29 ottobre 2010

Abilmente: le mie impressioni

Lo scorso fine settimana sono stata ad Abilmente, la grande fiera della creatività che si tiene due volte all'anno a Vicenza. In questi giorni ho raccolto le idee per parlare anche qui con voi di questo evento. Perchè per me era la prima volta in assoluto ad una fiera perciò si è trattato davvero di un evento!
La fiera è ricchissima, se non bastassero i tantissimi espositori c'erano anche tanti eventi collaterali, come l'atelier del feltro (dove ho potuto conoscere la bravissima Giulia Rizzo, Gifelt), la mostra dei patchwork (quelli giapponesi incredibili!!), i laboratori creativi del riciclo dove invece non sono riuscita a mettere nemmeno il naso... E devo chiedere scusa a Cristina di Ork'Idea Atelier che li animava, perchè non sono riuscita a farle nemmeno un saluto!! Questo per darvi l'idea della vastità dell'esposizione: il primo giorno nel pomeriggio siamo riuscite a vedere solo un terzo del primo padiglione... C'è anche da dire che ad ogni passo ci si fermava ad ammirare (o a comprare...) qualcosa!
Le mie impressioni sono molto positive, mi sono divertita, ho potuto ammirare molte cose belle e ho fatto anche tanti acquisti.

Timbrini

C'era tanto ma tanto feltro in ogni forma immaginabile: in pezze di ogni dimensione, in rotoli, in cordoncini,  feltro pretagliato in fiori, forme varie, cuori, lana cardata da infeltrire in tantissime sfumature di colore...

La morbidissima lana merino di DHG Gruppo Colle

Moltissimi stand avevano oggettistica e idee decor in stile nordico, molto shabby... gioia pura per i miei occhi!
Ma veniamo alle dolenti note... Voi mi chiederete "e allora??? Novità? Bijoux?" Eh no, purtroppo no... niente novità nel campo dei bijoux... niente che noi appassionate navigatrici non avessimo già visto anche da qualche anno... Moltissima plastica negli stand dei bijoux, troppa direi. Ancora i soliti colori e niente rame e bronzo o ottone. Abbiamo scovato qualche minuteria carina, qualche piccolo mezzo cristallo dai colori particolari, delle belle pietre a prezzi davvero stracciati, ma se fossimo andate per trovare le novità del settore sarebbe stata una grande delusione... Ancora l'unica risorsa rimane internet, non c'è nulla da fare, sia per i materiali che per gli attrezzi bisogna rivolgersi all'estero.
E le stesse perplessità le ho per il settore maglia. I produttori presenti erano pochi e fatta eccezione per il bello stand della Cucirini che presentava le lane della Rowan (goduriosissime) tutto il resto era nella norma italica: filati plasticosi, qualche cosa bella ma un po' fuori budget, ferri della nonna. I ferri circolari non hanno fatto la loro comparsa ad Abilmente, o almeno io non li ho visti...
Tirando le somme è stata una bellissima esperienza, che rifarò molto volentieri. (Ma per le novità vere c'è sempre e solo nonna internet!)

18 commenti:

ginger ha detto...

Ciao.....pure io sono stata alla fiera di ABILMENTE domenica scorsa,ed è stata la prima volta anche x me.
m'è piaciuto così tanto ciò ke ho visto e sono rimasta così entusiasta...che ho deciso che voglio andare pure a quella della primavera.E' troppo bella ...e ci sono troppe cose fantastiche per non andare, infatti sono tornata a casa pure io con un buon bottino.

Ely ha detto...

mannaggia come ti invidio...... tantissimo! baci Ely

Petunia ha detto...

Sottoscrivo pienamente...
E poi, secondo me che l'ho seguita fin dalle primissime edizioni, c'è il rischio che tutto finisca con il diventare un po' troppo commerciale... A scapito dell'entusiasmo e della voglia di condividere..
Secondo me, naturalmente.
Ciao

Libby ha detto...

Ciao Ale,
ti leggo spessissimo ma non commento mai. Oggi però mi tocca sul vivo l'argomento. Io sono di Vicenza e per me la fiera Abilmente è un must. Due volte l'anno, cascasse il mondo, io vado. Non sono mancata quest'anno ed essendo io interessata principalmente ai Bijoux, mi sono concentrata sugli stand che mi offrivano determinati materiali. Mi trovo d'accordo con te, pur avendo acquistato delle cosettine, non ho trovato nessuna novità, ne per quel che riguarda le attrezzature, ne per quel che riguarda i materiali. Ad esempio... sul web spopolano le tavole per la lavorazione del filo, WIRE, per capirsi... in fiera non sono riuscita a trovare nessuno che desse spunti in merito, o attrezzature. Ad ogni modo però, è un grande evento, non c'è che dire!
Ciao Erika

vio-yersinia ha detto...

bellissimi i timbrini, io sono stata tentata di comprare quello con la macchina da cucire e la scrittina "fatto a mano" ma poi mi son detta "perchè non me lo faccio io?"

comunque, abilmente non lascia molto spazio alle perle e simili, a Verona c'è una bellissima fiera dei minerali, la più grande di italia dove si possono trovare pietre dure, coralli, charms di ogni tipo, svaroski, fili di ogni tipo e anche le minuterie e chiusure varie, eccccc
C'è sia a maggio che a dicembre
qua ho scritto una piccola recensione
http://cantucciodiyersinia.blogspot.com/2010/02/questo-e-un-appuntamento-che-da-2-anni.html

Lucertolarosa ha detto...

Io vado ad Abilmente da qualche anno (sono di Vicenza, quindi ne approfitto!) e ogni volta che ci vado è una gioia per gli occhi e, aggiungerei, una tragedia per il portafogli... Le cose interessanti esposte sono molte, però devo concordare con te: le novità in fiera sono poche, non solo nel campo dei bijoux, ma anche in altri campi: La verità è che i negozianti spesso sono meno aggiornati delle appassionate on-line! Inoltre, te ne accorgerai se frequenterai ancora la fiera, molti stand si ripropongono quasi identici di anno in anno, il che è positivo per chi ha bisogno di comprare prodotti che magari trova solo lì, ma non lascia molto spazio per le novità.

Robs ha detto...

Secondo me la prossima volta dovresti esserci tu fra gli espositori, e allora sì che ci saranno delle grandi novità!

Alessia ha detto...

Ah bene!! vedo che siamo un po' tutte d'accordo, sia le frequentatrici abituali che le "novelline" come me!!
Credo che la mancanza di quelle che noi che bazzichiamo il web possiamo chiamare novità dipenda essenzialmente dalla natura provinciale dell'Italia. Io ho questa opinione: Chi propone davvero delle novità (intendiamoci, novità per il nostro paese che magari all'estero sono già in declino...) snobba eventi del genere, che invece sono affollati da chi segue dei filoni ben collaudati.
Le tendenze magari si susseguono evolvendosi in modo pacato nel tempo, mentre noi vorremmo vedere e toccare con mano quelle cose che ammiriamo magari da anni e che sembra che qui non arrivino mai...
Detto ciò rinnovo la mia dichiarazione d'amore a Internet e alla grande opera di democratizzazione non solo della cultura e dell'accesso ad essa ma anche della diffusione di materiali e tecniche, per cui come dice giustamente Lucertolarosa noi siamo molto più avanti dei negozianti!! molti non avevano nemmeno un sito internet!! ANTICHI!!!
E adesso torno a infeltrire la meravigliosa lana merino australiana comprata in fiera :))

Alessia ha detto...

Robs... Magari!!!! Oddio mi viene l'ansia ed è solo un sogno figurati!!

Anna ha detto...

Voglio i timbrini, subito!

MagiciSgarbugli ha detto...

Ciao...anch'io sono stata ad Abilmente la scorsa primavera e devo dirti la verità c'erano tante belle cose, ma tutte già viste. Ho avuto la fortuna di poter andare al Salone di Marie claire Ideés lo scorso novembre e ci andrò anche quest'anno con 4 amiche...credimi che lì sì veramente c'è di tutto e di più.....Ho trovato delle lane da infeltrire in un negozio che si chiamo Pain d'Epices di Parigi, con dei kit meravigliosi...la lana si infeltrisce solo a guardarla...insomma ti do completamente ragione.....io compro le lane in Inghilterra o in Nuova Zelanda, le perle in Francia....mi piacerebbe comprare da noi in Italia ma siamo indietro anni luce...w internet!!!

OrloSubito ha detto...

Ciao,
anche io sono andata questa primavera per la prima volta, e mi è piaciuta un sacco, ad ottobre purtroppo ero in Colombia e non potevo andare....anche se la ho fatto un bel po di acquisti cmq:-)
spero riuscire ad andare la prox primavera!!!

Uapa ha detto...

Mi sembra che comunque sia andata benino :-)
Però mi fa un po' impressione sentir dire "nonna Internet" , mi sono sentita vecchiiiisssssimaaaa! XD

cinziacrea ha detto...

Che se ne dica....in questi giri di fiere...di nuovo non si vede molto , anzi.
A parte sporadiche realtà, è un trito e ritrito di commercianti e affini.
Purtroppo siamo troppo provinciali.
Concordo pienamente con quello che scrivi.
Certo se poi uno non ha mai visto nulla di simile, crede pure di entrare nel paese dei balocchi!!!
Un baciotto e buon fine settimana
Cinzia.

Silvia ha detto...

Anche a me sarebbe piaciuto andare, soprattutto perchè lavorando con il feltro avrei potuto conoscere Giulia e tutte le altre bravissime maestre... purtroppo sono stata bloccata in casa a studiare... ma non mi farò scappare la prossima occasione!
Silvia
ps. le lane del gruppo colle sono fantastiche, le uso sempre ;)

Sofia ha detto...

Anch'io ci sono stata, sabato scorso, giusto una capatina, il tempo era poco. E' sempre un piacere per gli occhi, anche se devo dire che quest'anno piu' di altre volte gli hobbies relativi al cucito (e simili) dominavano in modo evidente. Pochissimo di interessante riguardo ad altri settori, niente diveramente nuovo...
Bacioni

Val_ ha detto...

Nonostante il resoconto privato, non vedevo l'ora di leggere questo post. Ma quei timbrini? oddio che belli...e che invidia...
Allora il prossimo anno ci sarà lo stand di Beads and Tricks?!
:)
Vale

Fata Bislacca ha detto...

Mi sono ritagliata un attimino per venire a leggere le ultime "beads and tricks news" e lasciarti un affettuoso abbraccio. Io alla fiera di Vicenza ci sono stata un anno fa ed è un'esperienza che non rifarò. Come dici tu niente di nuovo sotto il sole anche se gli stand delle creative erano favolosi.... Poi io non amo molto le folle e le luci artificiali e quindi appena entrata cercavo già l'uscita.... Bislacca io??? Nooo, Chi l'ha detto????
Un grande abbraccio, Cathy

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails