mercoledì 14 aprile 2010

Arte da indossare: i gioielli "alternativi"

In questo video (non recentissimo, ma molto interessante) sull'arte della gioielleria contemporanea, potrete ammirare i modi sorprendenti in cui la fantasia può plasmare i più diversi materiali, molto spesso di recupero, per creare dei gioielli che sono delle vere opere d'arte.


La gioielleria si allontana dalle tradizioni dell'oreficeria classica, per avvicinarsi sempre di più alle forme artistiche di avanguardia, con un occhio di riguardo per materiali "poveri" come la carta, il bronzo, il rame, il tessuto.


Purtroppo il video non si può incorporare nel post, ma andate a vederlo, ne vale la pena!



Qualche altro indirizzo utile sulla gioielleria contemporanea:
Associazione Gioielleria Contemporanea (AGC)
Il giornale dell'AGC
Grassimesse Lipsia Fiera delle Arti Applicate e Design Art Aurea 1 / Art aurea 2
Mostra "Materia vs Forma"
Alchimia, scuola di gioielleria contemporanea
Art Aurea Magazine Online
Wearableartblog
Il gruppo Flckr di PaniePrzodem.pl Contemporary Jewelry

9 commenti:

teresa ha detto...

fantastico, adoro queste creazioni non convenzionali baci teresa

Alessia ha detto...

Quanta quanta ispirazione....

Tea ha detto...

Come mi piacerebbe essere in quel di Firenze dove si trova la scuola Alchimia.....non ci sarà qualcosa di simile dalle nostre parti?
A presto
buonissima giornata
Tea

cRiSTiNa ha detto...

Grazie per questo video Alessia! L'ho trovato interessante e in grado di aprire i nostri sguardi anche su "altro", anche se tra le varie opere proposte quelle che mi hanno colpita particolarmente sono state le creazioni in carta di giornale: lì davvero l'elemento povero, quotidiano, recuperato, "basso" sembra librarsi così in alto e diventare poesia, visione, suggestione appena palpabile...

Bè... ora scendo a picco da cotanta "altezza" e ti dico che - nella mia minuscola nicchia creativa - sto ponendo anch'io sempre più attenzione ai materiali poveri e di recupero: proprio di recente ho trovato una collocazione tutta nuova per gli anelli di alluminio che si usano per i portachiavi! Certo, nulla di così poetico e visionario (anche se l'ispirazione mi ha assalita proprio di notte! ^_^), ma comunque piacevole ed indossabile... Se ne hai voglia passa a dare un'occhiata!
cRy
PS: splendide anche le tue novità su Flickr!

bilibina ha detto...

grazie Alessia, davvero molto interessante!
Ciao
Carmen

DANY ha detto...

molto carini questi gioielli contemporanei.

Tzugumi ha detto...

Sono tutti bellissimi...solo che gli anelli "pasticceri" in questo momento di dieta rigorosa non sono proprio consigliabili per me...rischierei di mangiarmeli in un attacco di voracità ;)

Elisond ha detto...

Non sapevo davvero che a Roma ci fosse questa galleria/gioielleria! Mi sa che questo sabato vado a farci un giro. Davvero interessante.
Mi rincuora il fatto che ci si avvicini ai materiali "poveri" con un'occhio diverso, allontanandosi dalla logica "materiale prezioso = oggetto bello" punto e basta. Tanti gioielli o oggetti sono belli senza essere per forza preziosi o costosi.
E mi rincuora anche per il fatto che anch'io, nelle cose che realizzo, uso proprio materiali poveri, carta, legno, pezzi di vetro trovati sulla spiaggia.
Grazie per la segnalazione del video. Sei sempre un'ottima risorsa!
Elisond

GIfelt ha detto...

Che meraviglia! grazie per il video.
Giulia

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails