mercoledì 6 maggio 2015

Orecchini ottone e argento

Non era mia intenzione fare una parure, anche se alcune persone amano indossare gioielli abbinati. In realtà mi aveva tanto affascinato la forma finale dell'anello che vi ho presentato qualche giorno fa che ho voluto provare a rifare gli stessi elementi in ottone per un paio di orecchini.

Orecchini in ottone similoro e argento 925
Si prestava benissimo per le dimensioni e la forma. Anche se devo dire che come elemento di un anello è di sicuro più originale. Ma ormai vi ho detto che sono innamorata di questa tecnica, e continuare a sperimentarla mi permette di acquisire più sicurezza e cercare di avere sempre risultati migliori.

Orecchini forgiati a mano in ottone e argento
O_175
Ottone similoro, argento .925





3 commenti:

Kotì gioielli ha detto...

Ciao Alessia,
questi orecchini, come pure l'anello, sono molto belli e mi affascina molto la patinatura che sei riuscita ad ottenere. Posso chiederti quale metodo hai utilizzato?
Grazie

Paper Leaf ha detto...

Sono assolutamente d'accordo con te. Per quanto la forma sia bella comunque, l'anello ha un fascino maggiore, forse grazie al posizionamento perpendicolare rispetto alla mano. Inaspettato ed insolito.
Gli orecchini sono belli, l'anello ha un'anima.

Alessia Spalma ha detto...

Grazie Kotì Gioielli, la patina penso di averlo scritto nel post sull'anello è fatta a fuoco, di solito è il mio metodo preferito per l'ottone similoro, che prende dei colori bellissimi. Qui ho penato un po' ma alla fine ho ottenuto una bella tonalità :)

Elisa, siamo in sintonia :) Del resto è evidente come la forma per quanto bella e interessante montata sugli orecchini un pochino si banalizzi, mentre per l'anello è tutta un'altra storia, viene molto valorizzata, e sono assolutamente d'accordo con te che il fatto che sia montato in orizzontale è sicuramente un altro motivo di interesse. Grazie mille per il commento!! Un abbraccio!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails