venerdì 30 gennaio 2009

Risorse: guide visuali ad attrezzi e forme

Le risorse in italiano continuano a scarseggiare, ma per fortuna in inglese c'è tantissimo materiale per chi vuole tuffarsi in questo mondo di colori e forme, per chi vuole cominciare a creare bijoux con gli attrezzi e i materiali giusti.
L'aiutino questa volta ce lo da' BeadStyle Magazine, grazie a delle bellissime schede da scaricare e tenere sempre a portata di mano:

In Tool Time troverete due schede con tutti gli attrezzi (indispensabili e facoltativi...) che servono per creare i bijoux

In Shaping up your beading una scheda utilissima per imparare i nomi inglesi delle forme più comuni di perline, pietre semipreziose e perle. Nella seconda scheda troverete i cristalli Swarovski per numero di prodotto. Un aiuto per chi acquista on-line i materiali e per chi vuole familiarizzare con l'inglese.


mercoledì 28 gennaio 2009

Pantone Fashion color report Spring '09

Al solito: mentre tutti sembrano presi dalle creazioni leziose, e molto spesso scontate, in vista di San Valentino, e i blog ovunque si riempiono di cuoricini e svolazzi, io vi propongo di guardare un po' oltre, per la precisione verso la primavera che sembra ancora tanto lontana...
E' già fuori da tempo, ma comunque eccovi la solita anticipazione di Pantone sui trends colore per la prossima stagione:

Colori veramente meravigliosi, fra i miei preferiti! Un po' meno pastello del solito e con un'unica base neutra sulla quale mischiare lilla, verde, giallo, e quel meraviglioso rosso fuchsia... Io sono impazzita a vederli!

lunedì 26 gennaio 2009

Le babbucce della nonna free pattern



Cercavo un modo per utilizzare la lana rimasta dalle sciarpe fatte per le mie nipoti a Natale. E cercavo un modello semplice di scarpette di lana, perchè io vorrei, si lo vorrei veramente!, saper fare le calza di lana come Dio comanda, con tallone e punta e tutto il resto, ma la cosa mi mette alquanto in soggezione! Mi sembra impossibile che io possa realizzare una cosa simile, perciò ero alla ricerca di un modello di babbuccia adatta alle mie capacità inesistenti... e sarà incredibile ma c'era! E' un modello a quanto pare degli anni '40, di cui ho trovato addirittura due versioni, con qualche leggera differenza, che comunque ho dovuto poi adattare alla mia lana e ai miei ferri. Però semplicissimo, garantito! In pochissimo tempo e con poca lana avrete realizzato un paio di caldissime babbucce, da decorare a piacere.


Un particolare della decorazione e, accanto, il particolare della cucitura sul tallone

Io le ho decorate con una ciofechina di fiore fatto all'uncinetto (ok, in effetti è solo un cerchietto che "sembra" un fiore...) ma la cosa più bella è lo stelo del fiore e le foglie! Avete riconosciuto la lana grigia del copriboule?
Leggendo il blog di Betz White ho trovato questa grande idea di conservare le cuciture dei maglioni infeltriti: in pratica una volta infeltrita la lana il maglione va tagliato per ricavarne i pezzi da utilizzare. E le cuciture? Non buttatele via, ci si possono fare tantissime cose: pon pon, fiori, applicazioni! Io ne ho usati due pezzetti per fare lo stelo dei fiori, e dei ritagli avanzati dal copriboule per le foglie.

I modelli li trovate qui:
~ Grandmother's slippers
~ Aunt Maggie's slippers

venerdì 23 gennaio 2009

Nuovi orecchini



Orecchini veramente diversi! La monachella ha un amo molto lungo, che ho creato a mano, e anche la rondella di vetro è montata in modo nuovo: anzichè utilizzare il filo solito (0,6 mm.) ho utilizzato quello più sottile (0,4 mm.), ho creato un anello alla base mentre in alto il wrapped loop è diventato bello cicciotto... Mi piace il risultato d'insieme, l'orecchino resta semplice ma al contempo risulta particolare!


mercoledì 21 gennaio 2009

Copriboule ispirazione Tilda


Ispirazione nel vero senso della parola: ho usato materiali diversi e non ho seguito il modello alla lettera, ma lo spirito cosy della mitica Tilda rimane, spero!
Ho usato lana infeltrita riciclata e abbottonatura di camicia, riciclata anch'essa. Non guardate troppo bene il ricamo... era la prima volta in assoluto che provavo a ricamare... lo so che non è il massimo, ma mi sono già affezionata al morbidissimo copriboule che stringo la sera davanti alla tv!


Per i link che mi hanno aperto un mondo, grazie a Giuliana!

lunedì 19 gennaio 2009

Fotografare i bijoux/8

A volte mi capita di girare per blog e di vedere begli oggetti che perdono ogni attrattiva perchè fotografati male. Ormai la serie dei miei post dedicati alla fotografia di piccoli oggetti, come i bijoux, è arrivata all'ottava puntata, nella quale voglio segnalarvi un bellissimo articolo scritto da una strepitosa food blogger: anche fotografare il cibo può essere difficile e lei ci mostra tanti trucchi che possiamo utilizzare anche per i nostri lavori: l'importanza di una buona luce naturale, l'uso della macro, lo sfondo, l'esposizione... Il tutto corredato da foto belle e molto chiare.
Io continuo a non essere un'esperta, ma cerco in ogni modo di migliorarmi perciò vi passo ogni piccola dritta che incontro! Enjoy!

{altri consigli links e tutorial per le vostre foto li trovate qui}

sabato 17 gennaio 2009

Modelli gratis per maglia: lo chic di Drops Design


Tutte le foto sono tratte dal sito DROPS Design

Quando vi troverete di fronte ai bellissimi modelli di DROPS Design non potrete fare a meno di porvi alcune domande: perchè in Italia non c'è niente del genere? Perchè in Italia anche moltissime riviste non hanno nemmeno un sito web?
La filosofia molto intelligente di questa azienda norvegese (modelli free=più lana venduta) mette a nostra completa disposizione, gratuitamente, ben 3409 modelli tradotti in Inglese (sia nella versione British con misure in cm. che in quella americana con misure in pollici, ma moltissimi sono tradotti anche in francese, tedesco, svedese, olandese, danese e finlandese). E che modelli! Uno più bello dell'altro, per lo più abbastanza complicati, almeno per me che sono una principiante, ma si trovano anche parecchie cose semplici: bellissime sciarpe, cappe, guanti, scaldamani, coordinati stupendi... Tra l'altro potrete trovare anche parecchi modelli lavorati a crochet. Insomma sono certa che vi innamorerete di tutto, anche perchè ogni creazione è fotografata in una magica atmosfera nordica! Dal 1985 la DROPS ha pubblicato più di 100 opuscoli, ognuno dei quali è visibile sul sito. Io vi consiglio di farvi un bel giro, troverete sicuramente qualcosa che farà al caso vostro.


{Per tradurre le istruzioni dall'inglese esistono molti dizionari online con la terminologia inglese, ma non solo, tradotta in italiano. Vi segnalo il dizionario di ABCHobby; quello proprio di Drops; il dizionario WLM. Ma ce ne sono molti altri anche da altre lingue}


mercoledì 14 gennaio 2009

Bijoux trends: foglie




La natura come fonte di ispirazione per la nostra epoca così veloce e caotica: un tocco di neoromanticismo di cui abbiamo certamente estremo bisogno. E la natura ci offre generosamente forme perfette, colori sublimi, milioni di cose a cui ispirarci... Una di questa è la perfezione delle foglie, le cui forme in diversi materiali occhieggiano da orecchini, collane, bracciali, a volte classicheggianti altre volte stilizzate e minimal. Le foglie sono protagoniste indiscusse di uno dei trend di questa stagione.






{Photo credits: Alisha Louise; Sunshine Studio; Beaded Iris; Nervous System}

lunedì 12 gennaio 2009

Creare bijoux: tanti tutorial free

Chi di voi non si è mai imbattuta nelle belle creazioni di Eni Oken? O non ha mai visto una dei suoi fantastici tutorial? Adesso Eni ha un nuovissimo sito, Jewelry lessons, dove oltre ad articoli e risorse offre anche moltissimi tutorial, alcuni dei quali gratuiti previa registrazione. Qualche esempio?



C'è moltissimo wirework, ma anche articoli su attrezzi e tecniche in generale. Enjoy!

giovedì 8 gennaio 2009

Fermagli "alterati" col feltro


Altri regalini per le mie nipoti: sono dei fermagli in metallo decorati con il feltro. E' stato più semplice e divertente di quanto pensassi dare vita a questi fermagli (le basi sono di H&M, metallo argentato): è bastato un po' di feltro colorato, dei bottoni vintage, del cotone da ricamo e colla a caldo... Mi piacciono moltissimo, colorati e allegri!

Ed ecco come li ho confezionati (inutile dirvi che ho usato tutto materiale riciclato: cartone, carta da pacco e spago):


Poi ho riutilizzato dei sacchettini trasparenti richiudibili (sono quelli che contengono le perline che acquisto di solito, li ho conservati tutti per usi futuri!), ho aggiunto una striscia di carta da pacco fermata con due punti metallici e ho usato questa confezione come chiudipacco.



lunedì 5 gennaio 2009

Scaldamani



Fa freddissimo!! Qui abbiamo toccato i meno 6... sembra di stare in una ghiacciaia, ma la bellezza del paesaggio che ti circonda è magica! Alberi spogli e arbusti, perfino l'erba, tutto bianco di ghiaccio, come se fosse passata la Regina delle Nevi (una delle mie fiabe preferite!) e col suo fiato gelido avesse congelato tutto...
Allora servono proprio un paio di scaldamani come questi, che ho fatto da abbinare allo scaldacollo grigio melange.



Il pattern è semplicissimo: montate 34 maglie (ma ovviamente dipende dalla lana e dalle vostre mani!), lavorate a coste 2/2 per 10 ferri poi proseguite a maglia rasata (1 ferro a dritto e 1 a rovescio) per 25 ferri. La treccia è lavorata su 6 maglie e l'incrocio ogni 6 ferri. Chiudete e bloccate il lavoro col vapore. Cucite sul lato lasciando un'apertura per il pollice.

venerdì 2 gennaio 2009

Usare la filigrana in modo alternativo



Buon anno a tutte!! Buon 2009 a chi passa di qui per caso e a chi mi segue con affetto, a chi commenta e a chi timidamente legge soltanto, alle vecchie e nuove conoscenze, alle amiche che ho incontarato quest'anno e a quelle che stanno per diventarlo!!! Che sia un anno di creazioni e condivisione per tutte! E per cominciare qualche nuovo tutorial da segnalarvi...
Vi saranno capitate tante volte per le mani quelle belle perline di filigrana, o magari avete anche voi in fondo ad una delle vostre scatole un componente base in filigrana, ma non avete mai trovato il modo giusto di utilizzarli. Forse non avete mai pensato che quei componenti, così come le perline, si possono usare in modo alternativo e dare personalità e originalità alle vostre creazioni. Infatti le perline si possono aprire, leggermente o del tutto, e le basi piegarsi per trasformarsi in calici di fiori, in coppette, in sostegni avvolgenti per pendenti, pietre o perline. Vi segnalo dei fantastici e semplicissimi tutorial di Fusion Beads (sempre loro...):
~ Aprire una perlina in filigrana
~ Piegare una base
~ Formare un anello

E, per ampliare gli orizzonti, scaricate queste schede molto belle da Vintaj, i loro componenti in ottone sono meravigliosi!!
~ Basic filigree wrapping
~ Filigree bead wrapping

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails